Prossimi appuntamenti

Nessun evento da visualizzare.

Miracoli di Santa Filomena – di Luigi Sabatelli

Edizione del: 21 febbraio 2015

Quadro Santa FilomenaIl quadro ci presenta, in alto, Santa Filomena, con una tunica e la testa cinta di fiori, rivolta verso le figure di primo piano.

A sinistra, una donna vestita di rosso tiene due bambini, e dietro di lei si intravede un uomo.

A destra si trovano due donne, una delle quali è inginocchiata e vestita di rosso cupo, l’altra in piedi, vestita di viola, sorregge un infermo.

Alla sommità della cornice dorata si trovano, da un lato un’ancora, dall’altro un giglio con tre frecce.

La tela ha forma centinata.

L’olio su tela è opera di Luigi Sabatelli (Firenze 1772 – Milano 1850), pittore e incisore italiano.

Si formò all’Accademia di Belle Arti di Firenze, acquisendo un stile pienamente neoclassico , arricchito però anche da novità di tipo romantico, ispirandosi a Ingres.

Divenne pittore di corte di Maria Luisa di Borbone-Spagna, regina d’Etruria e duchessa di Lucca, e per lei decorò alcuni ambienti di Palazzo Pitti (come il Concilio degli dei, del 1803, e le altre pitture della sala dell’Iliade).

Sue opere si trovano anche nel Complesso di San Firenze (affreschi nella cupoletta della chiesa), nella Chiesa di San Girolamo a Fiesole (affresco di San Gerolamo), e nella cappella della Madonna del Conforto del Duomo di Arezzo.

Fu anche un apprezzato incisore e fece stampare una serie di stampe della Via Crucis che ancora oggi si trovano in numerose parrocchiali toscane.

Altre sue celebri incisioni all’acquaforte sono La peste di Firenze e la serie dell’Apocalisse.

Dal 1808 fino alla morte, nel 1850, insegnò all’Accademia di Brera a Milano.

Ebbe 10 figli, tra cui Marina Sabatelli sposata Formenti, Francesco, Giuseppe, Luigi Maria e Gaetano Sabatelli. Questi ultimi quattro divennero anche loro rinomati pittori, specializzati in paesaggi e soprattutto in ritratti.

 Scheda a cura di Franco Mariani e Nicola Nuti

Per vedere la foto più grande basta cliccarci sopra

Foto del giornalista Franco Mariani

You must be logged in to post a comment Login