Prossimi appuntamenti

Nessun evento da visualizzare.

I 900 anni della Cattedrale: un anno di giubilo dal 26 settembre

Edizione del: 15 settembre 2017

Nel 1118 Papa Gelasio II consacrava la Cattedrale di Santa Maria Assunta a Pisa, “presenti molti Cardinali e Vescovi […] Canonici, Priori e gli Abati di Lucca, i quali fecero le vigilie alle Sacre Reliquie, che dovevano riporsi nell’altare maggiore” (dal “Diario Sacro” del Canonico Sainati).

In quella occasione “il Papa elargì molte Indulgenze e confermò alla sede pisana la prerogativa di Metropolitana già concessa nel 1032 da Urbano II”.

Novecento anni dopo, la Penitenzieria Apostolica – su mandato di Papa Francesco e con un Decreto dello scorso 7 giugno – concede l’Indulgenza Plenaria alle consuete condizioni, confessione sacramentale, comunione eucaristica e preghiera secondo l’intenzione del Papa, ai “fedeli rettamente pentiti, purché visitino la chiesa Cattedrale Pisana e partecipino devotamente alle celebrazioni giubilari e alle specifiche pratiche” stabilite dall’Arcivescovo “specialmente alla peregrinazione della Sacra effigie della Beata Maria Vergine detta di Sotto gli Organi, che con grande concorso di popolo percorrerà tutta l’Arcidiocesi pisana”.

Questo speciale Anno Giubilare si aprirà il prossimo martedì 26 settembre, quando l’Arcivescovo Giovanni Paolo Benotto, alle ore 18, presiederà in Cattedrale una Concelebrazione Eucaristica a cui tutti sono invitati.

Sarà quella l’unica Messa celebrata in diocesi in quel giorno.

Durante questa liturgia l’Arcivescovo ordinerà Diaconi 2 alunni del nostro Seminario: Massimiliano Garibaldi di Cascina e Marco Teodosio Giacomino di Ripa.

Il 900° anniversario della dedicazione della Cattedrale pisana coincide con il quarto anno del Piano Pastorale quinquennale 2014-2019 dal titolo “Una Chiesa con le porte spalancate”.

“In questo anno la nostra Chiesa – aveva scritto l’Arcivescovo lo scorso 16 aprile, solennità di Pasqua – si è assunta l’impegno di rendere ancora più forte l’annuncio del mistero di Cristo, volendo guardare a Maria, segno ed immagine compiuta della Chiesa, per imparare da Lei ad annunciare Gesù e a portarlo a tutti; a mettersi a servizio dei fratelli come fece Maria nella sua visita ad Elisabetta; a lodare a magnificare Dio facendo eco al Magnificat della Vergine Madre”.

Articolo tratto dal settimanale diocesano “Vita Nova”

logo 900 anni cattedrale Giubileo

Manifesto Giubileo Cattedrale 900 anni Primaziale

You must be logged in to post a comment Login